Come fare un cartone animato?

Il cartone animato è conosciuto da decenni, ma per molti rimane ancora una pratica la cui tecnica è poco conosciuta. Come fare un cartone animato, quali sono le evoluzioni dell'animazione, e quali sono gli strumenti necessari? Di seguito troverete tutte le informazioni necessarie per capire come creare i vostri cartoni animati.

Gli strumenti necessari per creare un cartone animato.

Il materiale di disegno.

Per produrre illustrazioni che serviranno per realizzare le vostre animazioni più belle, dovete avere gli strumenti di disegno adeguati. Matita, pennello, penna, pennarello, tutti questi elementi sono ovviamente essenziali, ma come abbiamo visto, soprattutto per i dilettanti che non possono investire in banchi di animazione professionali, una tavoletta grafica è diventata uno strumento essenziale per lavorare con il software appropriato per fare uno schizzo o ritoccare ogni immagine facilmente. Tuttavia, lavorare con le tavolette grafiche è spesso complicato per coloro che erano abituati a disegnare su carta, soprattutto per la coordinazione occhio-mano tra lo schermo del computer e la superficie di disegno, ma anche per la manipolazione dello stilo. A questo scopo, esiste un tipo di tavoletta, come la ISKN Repaper, che permette all'illustratore di disegnare come su un classico libro da disegno, grazie a un foglio di carta posto sul piano di lavoro, mentre fa prendere forma alle sue illustrazioni, direttamente sul software di disegno. Può anche utilizzare facilmente le sue matite preferite, mettendo un anello magnetico intorno ad esse, che trasmette ogni movimento della matita al software. Questo permette a coloro che non sono abituati agli strumenti digitali di iniziare a disegnare animazioni conservando la comodità del disegno, pur godendo dei vantaggi del software per lavorare in modo più efficiente e avere opzioni aggiuntive che solo il software digitale offre.

Repaper
La semplicità di carta e penna, la potenza di una tavoletta grafica
Scoprire

Software specializzato.

Per Windows o Mac, ci sono diversi programmi software specializzati in disegno, animazione e montaggio video, che permettono di creare film d'animazione. Che sia per i principianti o per creare disegni animati per i professionisti, ogni programma per computer ha la sua utilità. Per il grande pubblico che desidera iniziare a creare animazioni, un software di disegno come Adobe Illustrator o Adobe Photoshop, o come gli strumenti gratuiti Gimp o Inkscape, accoppiato a un software di montaggio come Adobe Premier, Final Cut o Movie Maker, è sufficiente per fare animazioni di base. Questi software sono facili da padroneggiare, e molti tutorial permettono di provare le diverse opzioni che offrono. Per gli utenti avanzati e per i professionisti, i software più avanzati permettono di creare effetti speciali, computer grafica o anche motion capture. Animate CC o Animation Paper possono essere soluzioni interessanti per coloro che vogliono avanzare ulteriormente.

Fasi di creazione dei cartoni animati.

La fase di scrittura della storia.

Prima di poter creare un video animato, come per qualsiasi film creativo, hai bisogno di una buona storia. Che si tratti di un lungometraggio o di un corto, bisogna essere in grado di impostare un mondo e una storia strutturata, scandita da eventi, con un inizio e una fine. Ogni scena deve essere dettagliata, per non perdere nessun dettaglio nelle fasi successive. La fase di scrittura è molto importante, perché determinerà la quantità di lavoro che dovrete fare in seguito. Non potete sbagliare, creare e animare le immagini richiede molto tempo, se la vostra sceneggiatura è sciatta, perderete molto tempo.

Creare l'aspetto visivo dei personaggi.

Una volta che avete creato la vostra storia, dovete passare alla creazione dei personaggi principali e delle decorazioni. Questi saranno gli elementi centrali del vostro cartone animato. È quindi necessario creare quelli che noi chiamiamo model-sheets. Si tratta di una serie di schizzi che rappresentano i vostri personaggi da tutte le angolazioni, davanti, dietro, di lato, 3/4, e per ognuna di queste rappresentazioni, con diversi movimenti. Se volete essere sicuri, potete anche fare delle piccole animazioni meccaniche sotto forma di flip-book. Questo vi permette di fare un'animazione del vostro personaggio, facendo un rapido schizzo in diverse posizioni su ogni pagina successiva. Passando rapidamente le pagine, vedrete il vostro personaggio animarsi sotto i vostri occhi.

Creare uno storyboard.

Lo storyboard è un elemento centrale nella produzione di un cartone animato. Questo, noto anche nella preparazione di fumetti e manga, ti permette di mettere il tuo scenario in forma di disegno, e sarà la spina dorsale del tuo progetto. L'obiettivo qui non è quello di fare disegni precisi, ma di mostrare le immagini chiave, con disegni a mano e un layout grezzo, che permettono la visualizzazione della storia. In questo modo, puoi lavorare in modo efficiente seguendo il flusso degli eventi sul tuo storyboard.

Creare l'animazione.

È il momento di convertire il vostro storyboard in un'animazione. La prima cosa da fare è disegnare tutte le immagini che saranno necessarie per fare animazioni fluide. Come abbiamo visto, disegnare 24 fotogrammi per un secondo di film è uno standard nell'animazione, e per questo, usare un programma di disegno e i livelli è un vero risparmio di tempo, poiché i livelli permettono di lasciare le parti statiche di un disegno, e cambiare solo le parti animate. Se siete più a vostro agio con l'animazione, potete anche realizzarli in stop-motion, o fare motion-capture, la cattura dei movimenti di un attore per trascriverli sul suo disegno, utilizzando un software specializzato. Una volta che hai tutti gli elementi a tua disposizione, mettili insieme con un software di montaggio per ottenere un'animazione fluida.

Registra le voci e le modifica.

In molti cartoni animati, non si può dimenticare il suono. I personaggi parlano e, come in ogni film, è importante che si senta. Con un microfono e un apparecchio di registrazione, riproducete il vostro filmato fatto in precedenza e registrate le voci dei vostri personaggi. Esportate le vostre tracce audio in una cartella, e tutto ciò che resta da fare è il taglio finale.

Fare il taglio finale.

Hai la tua animazione, le tue tracce audio, ora devi solo finalizzare il tuo progetto. Allinea le tue voci fuori campo e il tuo video animato insieme nel tuo software di editing, rimuovi gli elementi indesiderati, e non dimenticare di importare effetti sonori e musica di sottofondo per una maggiore vivacità. Una volta che hai lavorato sui dettagli del colore e del ritmo, tutto ciò che resta da fare è esportare il video finale e condividerlo con il mondo su YouTube o altre piattaforme video.

Evoluzione del cartone animato: dalla carta al pixel.

Il cartone animato tradizionale.

Se i cartoni animati sono ormai onnipresenti sui nostri schermi televisivi e nei cinema, non è sempre stato così, e c'è stata una grande evoluzione tra i primi cartoni animati e le animazioni che possiamo vedere oggi. Gli strumenti di animazione si sono evoluti molto con l'avvento della tecnologia digitale, ma per animare un'immagine si usano ancora modi di fare più tradizionali. Per capire come si fanno i cartoni animati o un film d'animazione, bisogna capire la tecnica. Una sequenza animata è una sequenza di disegni fissi che, se riprodotta abbastanza velocemente, alla velocità di 24 immagini al secondo, crea un'animazione fluida, dando vita ai personaggi. All'inizio, il fumettista lavorava su un foglio bianco, e disegnava i 24 disegni necessari al secondo nella loro interezza, per poter raggiungere il suo obiettivo creativo. Tuttavia, questo metodo si rivelò molto dispendioso in termini di tempo, richiedendo un numero incommensurabile di disegni per un film di pochi minuti. I disegnatori si accorsero presto che solo alcuni elementi del corpo dei personaggi erano mobili per la maggior parte del tempo, mentre altri rimanevano fissi, e che lo stesso valeva per lo scenario di fondo. Cominciarono quindi ad usare il "cellulo", un foglio di carta trasparente, per disegnare le parti mobili dei personaggi e della scenografia, e a sovrapporle alle parti fisse, disegnate su carta piena. Questo metodo, simile all'uso di un livello nei moderni software di grafica, e che permette di risparmiare molto tempo non dovendo rifare l'intero disegno, è ancora usato da rari animatori che vogliono mantenere un modo di lavorare tradizionale, ma è stato sempre più sostituito dai metodi digitali. Con questa vecchia tecnica, la giustapposizione delle cellulose viene poi filmata, fotogramma per fotogramma, per ottenere un film d'animazione completo.

Il cartone animato digitale.

Le tecniche di animazione tradizionali sono state utilizzate fino ai primi anni 2000, ma con il rapido avvento dei computer e dell'informatica di consumo, il pixel è stato presto in voga, e la tradizione è stata rapidamente messa da parte dalla maggior parte degli studi che fanno video animati. Per realizzare sequenze animate, si impose rapidamente l'uso di software di disegno e di animazione per disegnare e creare animazioni fluide, grazie ai livelli e a tutte le opzioni che aiutano il processo di animazione. Con la rivoluzione digitale, nacquero anche altre tecniche di animazione, soprattutto quelle utilizzate per creare video basati su immagini generate al computer, e il cinema d'animazione si evolse molto da quel momento in poi. Infine, i software di editing permisero di mettere insieme le illustrazioni in modo più semplice e veloce. Da quel momento in poi, la creazione di animazioni divenne accessibile a tutti, anche ai dilettanti, essendo il materiale diventato più accessibile, essendo necessaria una semplice tavoletta grafica e un computer per disegnare e animare le proprie illustrazioni più belle.

Per concludere

Fare un cartone animato è ormai alla portata di tutti grazie agli strumenti informatici. L'animazione richiede tempo, e nessun passo deve essere trascurato per ottenere un risultato soddisfacente. Se avete l'attrezzatura giusta e seguite ogni passo della creazione

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi 10€ di buono regalo
Sconto valido a partire da 100€ di acquisto.