Scoprire e scegliere il miglior software di disegno digitale

Utilizzare un software di disegno è un processo di apprendimento obbligatorio per creare creazioni digitali. Che sia per scopi professionali o di svago, la scelta del giusto software grafico richiede di sapere a quale uso è destinato. Per il disegno grafico, la pittura digitale o il fotoritocco, scopri come scegliere il tuo software di disegno e come utilizzarlo al meglio.

Passare al digitale con un software di disegno

Quale materiale è necessario?

I software di disegno permettono di sostituire le tradizionali matite e pennelli, e di utilizzare la potenza del digitale per ottenere opzioni a volte impossibili nella vita reale. Tuttavia, è necessario avere alcuni strumenti per godere al meglio delle possibilità offerte dal tuo software di disegno grafico.

La tavoletta da disegno

Anche se non è obbligatorio, l'uso di una tavoletta grafica è quasi indispensabile per poter disegnare o fare illustrazioni con un software di pittura digitale. Ampiamente utilizzate dai grafici, le tavolette da disegno permettono di fare disegni in modo naturale, e gli utenti possono trovare facilmente i loro segni rispetto al disegno tradizionale se scelgono l'attrezzatura giusta. Questo è particolarmente vero con le cosiddette tavolette "scanner". Questa tecnologia permette agli utenti di disegnare direttamente con le mani su un foglio di carta, posto sulla superficie operativa sensibile alla pressione, e, come la tavoletta Repaper di ISKN, di utilizzare i propri strumenti di disegno preferiti, grazie all'anello magnetico da posizionare sulla propria matita preferita, e ai magnetometri all'interno della tavoletta. Una tavoletta come questa ti permette di creare disegni nel tuo software di grafica, come se stessi disegnando con la stessa esperienza di un blocco da disegno. Non c'è bisogno di esercitare la coordinazione mano-occhio come si farebbe su una tavoletta da disegno senza display (che richiede di guardare il monitor del computer, non la mano, durante la fase di disegno per mantenere la concentrazione), o di investire in una tavoletta con un display integrato, che spesso è molto costosa per i principianti. Prendere confidenza con il software di disegno grafico e creare disegni non è mai stato così facile, e lavorare con esso diventa più intuitivo.

Il computer

L'altro strumento essenziale, e non il meno importante per utilizzare un software per disegnare, è il computer. Che sia un portatile o un desktop, deve essere abbastanza potente da gestire il software che vuoi installare, soprattutto se hai intenzione di lavorare su file di grandi dimensioni o in modo professionale. Assicuratevi di avere abbastanza RAM per far funzionare il software senza problemi sul vostro PC o MAC. Se 8GB di RAM sembrano essere sufficienti per un utente occasionale, salire a 32GB non è irragionevole se si vuole creare e lavorare su file ad alta definizione. La scheda grafica del tuo computer dovrebbe anche essere scelta in base all'uso che farai del tuo software. Più intensamente lo usi, più potente e migliore dovrebbe essere la scheda grafica.

Il display

Allo stesso modo, il vostro monitor (lo schermo del computer) dovrebbe essere scelto con cura. Dalla dimensione dello schermo alla risoluzione che offre, più questi due parametri sono alti, più si può essere precisi sui dettagli che si vogliono aggiungere al proprio disegno. Anche la scala di grigi e la precisione dei colori avranno un impatto importante. Il monitor deve essere in grado di riprodurre i colori in modo accurato, soprattutto se in seguito vuoi stampare le tue creazioni in tipografia.

Come usare un software grafico?

Su Windows e Mac, che siano gratuiti o acquistati, vettoriali o raster (basati sui pixel), la gestione dei software di grafica è relativamente identica da uno all'altro, e le loro interfacce seguono generalmente gli stessi schemi. Gli illustratori e i grafici troveranno regolarmente una barra degli strumenti dove troveranno le varie icone per selezionare i pennelli e le matite, la gomma, lo zoom, o ogni sorta di opzioni che variano da un programma all'altro. Allo stesso modo, l'utente avrà a disposizione una sezione composta da una scheda dei livelli e un'altra con i parametri dello strumento selezionato. Infine, come in qualsiasi software, nella parte superiore della finestra si troveranno varie schede per importare ed esportare in diversi formati di file, o per selezionare opzioni per modificare i vostri schizzi digitali. Se hai deciso di usare una tavoletta grafica, è semplice: la pressione della matita corrisponde alla finestra del tuo software. Ogni punto sulla superficie della tavoletta coincide con una posizione precisa sullo schermo. Questo è chiamato modo assoluto. Puoi quindi disegnare facilmente e passare da uno strumento all'altro, o cambiare livello, premendo rapidamente il punto appropriato sulla tua tavoletta da disegno. Diventa molto rapido creare un disegno e poi esportarlo in più formati. Ogni software avrà poi le sue specificità. È quindi importante scegliere il software giusto per avere gli strumenti giusti nella tua barra degli strumenti, e per poter lavorare in condizioni ottimali. È addirittura consigliabile, soprattutto se si intende utilizzare un software di grafica in modo professionale o semi-professionale, formarsi durante un'apposita lezione o seguendo i numerosi tutorial disponibili sul web.

Quale software per quale uso?

Il software di disegno offre molte possibilità

Molti software di creazione grafica sono oggi disponibili sul mercato. Se hanno tutti una base comune che permette di riconoscere ciascuno abbastanza facilmente, permettono ad ognuno di avere un uso veramente specifico. Possiamo vederlo con la suite Adobe Creative, e i suoi software creativi che offrono una buona panoramica di ciò che si può fare oggi in termini di software di grafica. Prima di tutto abbiamo Adobe Photoshop che permette al designer di creare e modificare immagini composte da pixel. È senza dubbio il software più versatile, ed è possibile eseguire molti ritocchi e modifiche di immagini con esso. Il software Adobe Illustrator permette la modellazione di immagini vettoriali (utilizzando formule matematiche, non pixel). La vettorializzazione di un'immagine permette di ridimensionarla all'infinito senza perdita di qualità. Il software vettoriale è molto utile per creare illustrazioni che possono avere bisogno di essere ingrandite o ingrandite. Poi abbiamo InDesign. Questo software di DTP è destinato all'impaginazione, ma permette comunque a grafici e illustratori di effettuare ritocchi disegnando direttamente sulle immagini importate. Puoi usarlo per formattare i tuoi file al millimetro al fine di inviarli in un formato standard alla stampante, con un bordo adattato (un margine per il taglio). Infine, Adobe Lightroom sarà dedicato alle fotografie, per ritoccarle rapidamente e facilmente grazie agli strumenti disponibili. Naturalmente, ci sono decine di software, oltre alla suite Adobe, che non è gratuita, sia per Windows che per Mac OS X. Quindi non c'è un solo miglior software di disegno, ma diversi, ognuno adatto a uno scopo particolare.

Software vettoriale VS software raster

Come abbiamo visto, esistono diversi tipi di software per usi diversi, e anche se le loro interfacce possono sembrare simili, e solo gli strumenti sembrano cambiare, c'è ancora una grande differenza tra due tipi di software molto specifici: i software raster e i software di disegno vettoriale.

Software raster

I principianti di solito imparano velocemente come modificare o creare immagini che usano i pixel. Questa è chiamata un'immagine raster, o bitmap. Per i designer, anche i più esperti, usare un software raster come Photoshop è un vero vantaggio. Infatti, anche se richiede di creare direttamente il disegno su una tela di dimensioni importanti, lo zoom fa perdere qualità all'immagine se la risoluzione in pixel non è abbastanza alta. I dettagli e le gradazioni di colore saranno molto più precisi che su un'immagine vettoriale che tenderà ad appiattirli e sopprimerli. Inoltre, è possibile esportare le tue creazioni in jpeg, un formato che è ampiamente accettato da molti siti web, e da qualsiasi browser web.

Software vettoriali

D'altra parte, il software di disegno vettoriale, come Illustrator, diventerà rapidamente popolare tra i designer e gli illustratori, che apprezzeranno il fatto di poter modificare la dimensione del loro lavoro come desiderano, a seconda del supporto su cui vogliono distribuirlo. L'immagine vettoriale utilizza una moltitudine di piccoli segmenti geometrici collegati tra loro da formule matematiche. Vettorializzare un'immagine permette di creare curve naturali e linee rette che possono essere ingrandite senza distorsioni, ma a spese di complesse sfumature di colore, che vengono semplificate al minimo. I disegnatori di illustrazioni vettoriali possono poi esportare in un formato particolare come SVG per salvare e condividere con altri professionisti, ma soprattutto in PDF e PNG che permettono di condividere facilmente le proprie creazioni, con uno zoom infinito sul file (che può essere molto utile), soprattutto per un file che include il disegno industriale per esempio.

Software di disegno grafico

Quando si parla di disegno grafico, di solito si intende la creazione di immagini nel senso più ampio, che si tratti di manifesti promozionali o informativi, per esempio. Sono disponibili numerosi programmi software per eseguire questi compiti, e questi sono utilizzati in particolare dai professionisti. Per elaborare un'immagine bitmap, ci rivolgeremo generalmente a Photoshop, che, anche se non è gratuito, rimane il più utilizzato dai professionisti del mondo della comunicazione come i grafici, ma anche dagli individui che desiderano creare immagini audaci, o dai principianti che cercano di imparare gli strumenti grafici. Tuttavia, anche il software gratuito Gimp offre opzioni più che convincenti per provare la progettazione grafica, essendo la controparte gratuita di Photoshop. Gli illustratori che vogliono creare documenti come computer grafica o poster informativi che devono essere visualizzati in diversi formati (più grandi o più piccoli) avranno bisogno di usare il formato vettoriale. Per questo, Adobe Illustrator è ampiamente utilizzato dalla comunità di progettazione grafica. Ma anche un software vettoriale gratuito e open source come Inkscape farà il lavoro molto bene, e ora è seriamente in competizione con software a pagamento come Adobe Suite o Corel Draw.

Software dedicato alla pittura digitale

Quando pensiamo al termine "software di grafica", pensiamo principalmente alla possibilità di disegnare con esso. Anche se i software vettoriali possono essere una soluzione, resta il fatto che la precisione dell'immagine bitmap permette di ottenere una finitura molto più precisa in termini di colori, e il software raster sarà quindi preferito per fare disegni digitali. In questo gioco, Photoshop detiene ancora la leadership, essendo ampiamente utilizzato da un gran numero di utenti. Ma ci sono altre possibilità, come Krita, un software gratuito che è una vera alternativa a Photoshop. Ha anche uno stabilizzatore di linee e molti strumenti per la pittura digitale. Allo stesso modo, Clip Studio Paint (ex Manga Studio) sarà l'alleato ideale per la creazione di fumetti o manga. Se quest'ultimo non ha una versione gratuita (tranne una versione di prova di 30 giorni), è davvero efficiente per il disegno, con strumenti adattati, e l'impaginazione in modo che le vostre tavole siano direttamente preparate per la stampa dopo l'esportazione. I viaggiatori apprezzeranno anche le applicazioni abilitate al Bluetooth per telefoni e tablet, come Repaper Studio, che ti permette di collegare la tavoletta Repaper al tuo dispositivo mobile, e disegnare dal vivo dandoti la possibilità di salvare o esportare le tue creazioni ovunque tu sia.

Software per il fotoritocco

Il fotoritocco è generalmente l'attività che porta il grande pubblico nel mondo dei software di disegno. Se Photoshop è ancora una volta il software di fotoritocco più utilizzato grazie alla sua estrema versatilità, come Gimp per la versione gratuita, esistono soluzioni più adeguate. Sempre di Adobe, possiamo notare Lightroom, che offre strumenti di fotoritocco intuitivi e davvero adatti per rifinire, migliorare, colorare o ritagliare le tue foto, o Photoscape o Darktable per un software gratuito e più che corretto per iniziare nel fotoritocco.

Scegliere il software giusto per le tue esigenze è importante

Se la suite Adobe è oggi la più utilizzata al mondo, grazie ai suoi vari software, alla sua versatilità, soprattutto per Photoshop, e alla sua capacità di adattarsi a tutti i dispositivi come la tavoletta da disegno, ci sono oggi molte alternative che si possono seriamente considerare. L'unico vincolo è sapere come userai il tuo software di disegno. Armarsi di strumenti esterni come un blocco da disegno, con o senza schermo, o una tavoletta da scansione come ISKN Repaper, insieme all'applicazione Repaper Studio, per una sensazione ancora più intuitiva, è essenziale per utilizzare il tuo software nel miglior modo possibile.