Come creare un fumetto con una tavoletta grafica?

Se gli americani hanno i loro fumetti e i giapponesi i loro manga, quando si parla di fumetti si pensa prima ai grandi classici franco-belgi, con grandi disegnatori e sceneggiatori come Hergé (Tintin), Franquin (Spirou e Fantasio) o René Goscinny e Albert Uderzo (Asterix e Obelix). Se hai avuto molte idee per le sceneggiature e hai sempre voluto creare un fumetto, ti spiegheremo le diverse fasi e il materiale ideale per iniziare il tuo fumetto, dalla sceneggiatura alla sua colorazione.

La scelta del materiale, un elemento essenziale nella realizzazione di un fumetto

La procedura per fare un fumetto rimane la stessa, sia che si usi una matita tradizionale o strumenti informatici. Disegnare, inchiostrare, colorare e rifinire è ora possibile utilizzando una tavoletta e un software di disegno grafico adatto, e disegnare fumetti non è mai stato così facile. Tutto quello che devi fare ora è imparare gli strumenti giusti per evitare la frustrazione che alcune tavolette e software di grafica possono portare, al primo utilizzo, al fumettista abituato a lavorare in modo tradizionale. Anche se la tecnologia digitale fa risparmiare tempo prezioso, una volta che la tecnica è stata padroneggiata, alcune persone non trovano le stesse sensazioni come con i loro pennarelli e matite preferiti. È quindi comune vedere un fumettista, anche un professionista abituato agli strumenti digitali, utilizzare entrambe le tecniche. Tuttavia, è ora possibile compensare questo grazie alle nuove periferiche che stanno gradualmente prendendo il loro posto sul mercato delle tavolette grafiche.

La tavoletta grafica, la compagna dell'illustratore

Quando si vuole iniziare a creare un fumetto con l'aiuto di una tavoletta grafica, bisogna essere in grado di adattarsi a questo nuovo strumento, che spesso è inquietante a prima vista. Infatti, la coordinazione occhio-mano delle tavolette senza schermo è generalmente la parte più complicata per imparare a disegnare uno schizzo in digitale. Disegnare uno schizzo guardando lo schermo, e non la mano, quando si fa la tavola del fumetto è relativamente difficile, e richiede un lungo allenamento, che a volte può scoraggiare i principianti dal disegnare le loro illustrazioni su un computer. Tuttavia, è importante ricordare che saper disegnare direttamente su una tavoletta grafica è un notevole risparmio di tempo per gli artisti, e fortunatamente le tecnologie si sono evolute e sono apparse nuove tavolette che permettono di colmare quasi istantaneamente il divario tra la tecnica classica a matita e quella digitale con il software.

La tavoletta grafica, come la ISKN Repaper, è sicuramente la punta di diamante per disegnare un fumetto in modo naturale, con le solite matite, grazie alla sua interfaccia che combina carta e disegno digitale. Infatti, grazie a una tavoletta da disegno, basta mettere un foglio di carta direttamente sulla superficie di disegno della tavoletta, ricettiva alla pressione e all'inclinazione della matita, e aggiungere un anello magnetico su una qualsiasi delle tue matite preferite per riprodurre i movimenti della tua penna, grazie ai magnetometri situati nella tavoletta, per una linea che si riproduce fedelmente sullo schermo. Quindi niente più preoccupazioni per la coordinazione occhio-mano, puoi disegnare su carta come faresti su un quaderno o un tavolo da disegno, e la tavoletta ti farà risparmiare un sacco di tempo nel fare, inchiostrare, modificare e colorare le tue illustrazioni. Inoltre, con una tavoletta grafica come la Repaper, puoi anche disegnare senza software, i tuoi disegni vengono salvati direttamente nella memoria della tavoletta, e sta a te esportarli successivamente nel tuo software di grafica preferito. Questo è un grande vantaggio per i designer che amano lavorare mentre viaggiano.

Il software di grafica per creare fumetti alla perfezione

Una volta che hai la tua tavoletta grafica, devi pensare a scegliere il giusto software di grafica che rende più facile la creazione di un fumetto. Anche se pensi che un software come Photoshop o Illustrator possa essere adatto, potrebbe essere rapidamente limitato in termini di possibilità di lavorare velocemente nel particolare formato che è il fumetto. Per questo motivo è molto più consigliabile rivolgersi a software specializzati come Clip Studio Paint o Krita, che ti offriranno una moltitudine di opzioni interessanti come l'impaginazione e il taglio dei riquadri grazie a miniature e bolle preformattate, pennelli che riproducono le matite utilizzate per creare i fumetti, tenendo conto degli 8.192 livelli di pressione offerti dalle migliori tavolette grafiche come la ISKN Repaper, o anche la gestione dei livelli, dei font o degli assistenti di prospettiva per le tue decorazioni. Se Krita è offerto gratuitamente come software libero, Clip Studio Paint offre anche una versione gratuita per provarlo, e una versione a pagamento a un prezzo interessante per chi vuole un software veramente adatto al fumetto, e senza una vera concorrenza in questo settore. Una volta che hai preso la mano, lavorerai molto più velocemente che con la carta tradizionale, grazie alle opzioni di layout, ai livelli e alle scorciatoie di annullamento che accelerano la produzione di illustrazioni, senza perdere la sensazione del disegno se hai la tavoletta giusta.

Come fare un fumetto: i passi essenziali

Creare lo script

La creazione di fumetti inizia con una buona storia. A differenza dei manga giapponesi o dei fumetti di supereroi americani, che sono di solito distillati in capitoli regolari e numerati, il fumetto franco-belga è un'opera finita. Ha una sinossi con un inizio, una metà e una fine. Ogni volume può generalmente essere letto indipendentemente, e il ruolo dello scrittore di fumetti è quello di presentare e sviluppare la trama intorno ai personaggi dei fumetti che ha creato. Senza una buona sceneggiatura, il tuo fumetto non sarà un'opera compiuta, ed è per questo che molti fumetti sono creati a quattro mani, uno scrittore e un disegnatore.

Definisci il tuo stile

Il mondo dei fumetti è vasto, e prima di iniziare a disegnare un romanzo a fumetti, è importante per il fumettista conoscere il suo pubblico per sapere quale stile di disegno vuole produrre. Il genere scelto definisce come disegnare e come raccontare la storia del fumetto su cui si passerà molto tempo a lavorare. I migliori fumetti hanno generalmente uno stile molto forte, e che si tratti di un fumetto per adulti, un fumetto per bambini o un fumetto, lo stile di disegno può essere realistico o cartoonesco. Il layout che lo scrittore e il fumettista scelgono influenzerà anche il pubblico di riferimento. Per storie brevi e spensierate da distribuire sui social network, un fumetto di poche tavole sarà l'ideale, mentre per una storia più sostanziosa e seria, una graphic novel sarà più appropriata. Per mantenere una certa coerenza, è importante pensare attentamente a queste opzioni, perché a meno che non si faccia una scelta editoriale forte e voluta, si è obbligati a mantenere il proprio stile, formato e tono durante tutto il processo creativo.

Fai uno storyboard

Una volta che hai la tua storia e il tuo stile, puoi iniziare a mettere su carta il tuo storyboard. Questo può essere pensato come una bozza, o come le tavole originali del fumetto che state per creare. Questo è il momento in cui cominci a disegnare approssimativamente i tuoi personaggi comici, e a rendere la tua sceneggiatura leggibile in forma di fumetto. Le caselle non sono ancora formattate come lo saranno nel formato finale, ma questo può darvi un'idea di ciò che state per ottenere. È anche durante il processo di storyboarding che si può lasciar correre l'immaginazione e improvvisare nuove scene che non erano previste quando la sceneggiatura è stata creata. Alla fine del processo, avrai una storia completa e disegni veloci che ti danno un'idea di come sarà il tuo fumetto.

Costruisci i tuoi fumetti

Hai la tua storia, e il contenuto di ogni vignetta è definito nel tuo storyboard, è il momento di costruire i tuoi fumetti disponendo i tuoi fotogrammi in un ordine e una forma precisa. Tenere conto della direzione di lettura è essenziale per l'organizzazione delle tue scatole. Dato che la lettura delle bolle e poi delle miniature è da sinistra a destra e dall'alto in basso, bisogna creare il layout di queste in modo che non ci sia spazio per il dubbio. Un semplice trucco è quello di spostare leggermente la linea di separazione tra ogni casella in modo da non avere un quadrato perfetto che potrebbe fuorviare il lettore durante la lettura della scheda. È anche importante cercare di non avere lo stesso layout da un pannello all'altro, in modo che il lettore non abbia l'impressione di dover leggere lo stesso pannello due volte. È anche generalmente accettato che quattro righe di caselle è il massimo che non dovrebbe essere superato per un buon flusso di lettura. Nei fumetti tradizionali, si dovrebbe anche cercare di rispettare la geometria verticale. I pannelli dei fumetti sono generalmente rettangolari, e se orizzontalmente puoi permetterti di fare il pannello lungo quanto vuoi (sempre per evitare di perdere la direzione di lettura), se vuoi fare un pannello più grande verticalmente, devi ricordarti di usare le linee di divisione inferiori come guida, e non fermare la tua inquadratura nel mezzo di un pannello adiacente. Questo eviterà un look anarchico, che sebbene usato massicciamente nei manga giapponesi, che usano scatole di varie forme, non è molto adatto al formato più strutturato dei fumetti europei. Lo scopo di questa manovra è di ottenere un tomo piacevole da leggere e dinamico per l'occhio, ma anche di organizzare il tuo storyboard in modo tale da dare ritmo alla tua storia mentre scorri le pagine.

Disegna e inchiostra il tuo fumetto

Quando le tue tavole sono pronte per essere riempite, è il momento di disegnare e inchiostrare il tuo fumetto. È qui che può essere utile usare una tavoletta e un software di grafica per creare il tuo storyboard e le tue tavole. In questo modo, e grazie alla gestione intelligente dei livelli, si può prendere ogni livello dello storyboard che rappresenta una vignetta, e rendendolo trasparente, riprendere il disegno con tecniche di disegno più avanzate per ottenere il risultato finale. Poi aggiungi le tue bolle di fumetto, o filatteri, e il testo in ciascuna di esse, ed è il momento di inchiostrare il tutto per ottenere un risultato in bianco e nero, vicino al risultato finale. Allo stesso modo, l'uso di una tavoletta grafica come la ISKN Repaper può essere un vero vantaggio per coloro che amano vedere i risultati dei loro sforzi disegnati sotto mano, senza dover affrontare la particolare coordinazione mano-occhio imposta dalle tavolette grafiche senza schermo, che richiedono di guardare il monitor del computer per poter seguire i risultati del proprio lavoro.

Colorare il fumetto

Mentre si può decidere di lasciare ciò che si è disegnato in bianco e nero, è anche possibile giocare al colorista e colorare il proprio lavoro. È generalmente abbastanza comune nel fumetto franco-belga colorare i fumetti, e per questo, i software di grafica possono ancora una volta aiutarti in molti modi. Con esso si possono delimitare con precisione le aree da colorare, senza andare oltre il contorno della vignetta o le linee inchiostrate con il pennarello nero. Inoltre, puoi determinare i tuoi colori con un codice alfanumerico, che può essere molto utile quando si invia alla stampante, che a volte ha solo una gamma limitata di tonalità.

Non resta che distribuire il tuo fumetto

Infine, il tuo fumetto è pronto per essere reso pubblico. Vuoi distribuirlo, e niente potrebbe essere più facile. Grazie a numerosi siti specializzati, puoi condividere i tuoi disegni creati con il software di grafica sotto forma di "scansioni", un formato molto apprezzato dai lettori. Per una distribuzione più tradizionale, rivolgersi a una casa editrice rinomata come Delcourt e Glénat è anche una possibilità, a meno che non si preferisca il self-publishing per entrare nel mondo della nona arte avendo fatto tutto dalla A alla Z.