Come diventare un tatuatore?

I tatuaggi sono sempre più popolari tra un vasto pubblico. La professione di tatuatore è in rapida espansione. Per formarsi per diventare un tatuatore confermato, bisogna seguire un percorso diverso, dal più accademico, con un diploma di una scuola specializzata, al più tradizionale, con un apprendistato presso un tatuatore già in attività. Vedremo qui come specializzarsi nel tatuaggio, e quali sono le chiavi per diventare un tatuatore riconosciuto.

Qual è il lavoro di un tatuatore?

Per farla semplice, il tatuatore è semplicemente la persona che farà i tatuaggi. Ma diventare un tatuatore non è così facile, ed essere un buon disegnatore non è sufficiente. Bisogna anche avere tutte le competenze necessarie in diversi campi per realizzare dei bei tatuaggi. Il tatuatore deve prima di tutto padroneggiare perfettamente la sua attrezzatura, l'uso degli aghi e il dermografo non deve avere nessun segreto per lui. Deve anche avere una perfetta conoscenza dei pigmenti, dal loro uso alla loro resa sui diversi colori della pelle. Inoltre, per tatuare al meglio i loro clienti, i tatuatori non devono avere lacune nell'arte del tatuaggio. Questo richiede capacità di disegno, ma anche una perfetta conoscenza dei diversi stili di tatuaggi e dell'anatomia, in modo che il tatuaggio si adatti ai movimenti naturali delle diverse parti del corpo. Alcuni saloni di tatuaggi offrono anche di fare piercing, un'attività che richiede sempre più versatilità per il tatuatore. Infine, per lavorare in un salone di tatuaggi, conoscere le misure di igiene e sicurezza è un obbligo, farsi un tatuaggio implica condizioni sanitarie draconiane, per evitare infezioni e incidenti.

La professione di tatuatore, un'evoluzione folgorante.

Un'importante evoluzione dei costumi.

La visione del tatuaggio in Francia ha subito una grande evoluzione nel tempo. Se essere un tatuatore, o ancora di più un tatuatore, era una cosa molto insolita solo pochi anni fa, questa professione si è notevolmente democratizzata, in parallelo con il crescente numero di persone tatuate. In effetti, in Occidente, il tatuaggio ha cominciato a riprendere le sue lettere di nobiltà alla fine del XVIII secolo, ma, essendo questo ancora visto come il marchio dei delinquenti in qualsiasi tipo da una grande parte della società, è solo verso la fine degli anni 80, e durante gli anni 2000 che farsi tatuare è stato sempre più tollerato dalla popolazione. Il numero di tatuatori è esploso, e aprire un negozio di tatuaggi è diventato un vero progetto professionale. Esiste addirittura oggi un sindacato nazionale dei tatuatori, il che dimostra la professionalizzazione dell'attività. I tatuatori si incontrano anche frequentemente in numerosi spettacoli, sempre più affollati, come il World Tattoo Show, la più grande vetrina per questo settore professionale così specifico.

Un'attrezzatura in costante progresso.

L'evoluzione delle tecnologie ha anche permesso lo sviluppo della professione di tatuatore. La macchina per tatuaggi, o dermografo, così come i moderni strumenti di piercing, resero più accessibile la possibilità di fare un tatuaggio o un piercing, questi ultimi richiedendo una tecnica più semplice dei rudimentali metodi ancestrali. Gli inchiostri e i prodotti del tatuaggio hanno anche permesso la democratizzazione delle iscrizioni permanenti sul corpo, offrendo anche una cicatrizzazione accelerata e finiture più precise. Se a questo si aggiunge l'accessibilità alla sterilizzazione del materiale, che ha aumentato la sicurezza e l'igiene dei tatuaggi in modo non trascurabile, ha permesso così lo sviluppo di questa pratica a tutta la popolazione, qualunque sia la sua appartenenza sociale. Al di là del materiale per tatuare, possiamo anche notare che l'evoluzione degli strumenti per imparare il disegno, ha aperto la strada a molti tatuatori, facilitando la loro pratica delle arti grafiche. Pensiamo in particolare alle tavolette grafiche che hanno permesso a tutta una generazione di tatuatori di disegnare più facilmente, grazie all'uso di software di disegno, e utilizzando numerosi modelli reperiti su Internet. L'avvento delle tavolette grafiche ha permesso in particolare di utilizzare i livelli forniti dai software, di accedere a numerose opzioni per migliorare rapidamente i propri schizzi e di lavorare sui propri disegni di tatuaggi, direttamente su foto di diverse parti del corpo. Anche trarre ispirazione dal mondo esterno mantiene alta la creatività, e le tavolette grafiche che offrono di unire i vantaggi della carta con quelli del digitale, come la tavoletta Repaper di ISKN, permettono ai tatuatori di disegnare ciò che li ispira, con grande facilità. Possono disegnare ciò che vedono, con la comodità di uno sketchbook, salvare i loro schizzi nella memoria interna della tavoletta e rielaborarli in digitale, grazie alla funzione tablet, come qualsiasi altra tavoletta grafica senza schermo. La tecnologia si è così evoluta al servizio dei tatuatori, facilitando il loro lavoro, e aprendo la strada a molti professionisti in divenire.

Repaper
La semplicità di carta e penna, la potenza di una tavoletta grafica
Scoprire

Come diventare un tatuatore?

Che si tratti di una carriera pianificata da tempo o di una transizione professionale, non c'è una formazione obbligatoria per diventare un tatuatore, tranne se si desidera aprire il proprio studio di tatuaggi, nel qual caso si dovrà seguire una formazione igienico-sanitaria, impartita da un'organizzazione autorizzata. L'offerta di corsi che permettono di specializzarsi nell'arte del tatuaggio è limitata, e diventare un tatuatore per mezzo di corsi di diploma, che portano ad un diploma statale di una scuola francese con un riconoscimento ufficiale, può essere un vero percorso di battaglia. Integrare questo percorso di formazione permette di acquisire delle competenze elevate, grazie alle lezioni impartite da formatori qualificati, ma rimane difficile, essendo la domanda molto superiore all'offerta di formazione. Ecco perché la maggior parte dei tatuatori professionisti passa attraverso una formazione continua, in apprendistato in un negozio di tatuaggi. Migliorare con tatuatori confermati permette ad ogni apprendista autodidatta di fare pratica per ottenere una certificazione grazie ai consigli del suo tutor, così come una qualifica professionale adatta all'esercizio del suo futuro lavoro. Per completare questo corso ed essere accettato da un negozio di tatuaggi rispettabile, è necessario dimostrare una grande attitudine al disegno e presentare un portfolio (o libro) già consistente e attraente. Avere già seguito dei corsi brevi, un BTS, una licenza professionale o un master in disegno grafico, storia dell'arte, o qualsiasi altra disciplina legata al disegno e all'arte, permette di aumentare significativamente le tue possibilità di integrare uno studio prestigioso, che ti fornirà le competenze e la reputazione necessarie per esercitare il tuo lavoro nelle migliori condizioni.

Alcuni consigli per avere successo nel mondo del tatuaggio.

Prendete sul serio l'igiene.

Osservare le misure igieniche è un obbligo per ogni persona che esegue tatuaggi. Hai la sicurezza dei tuoi clienti nelle tue mani, e tatuare o fare piercing con gli standard igienici richiesti è una tua responsabilità. Ecco perché quando possiedi un negozio di tatuaggi o piercing, usare attrezzature sterili e monouso è un obbligo. È fuori questione lavorare con un ago già usato, metteresti in pericolo la sicurezza del tuo cliente. Seguire una formazione che porti ad un certificato di formazione all'igiene, è quindi essenziale prima di effettuare qualsiasi lavoro che implichi un cambiamento del corpo su altri. Questo vi insegnerà le basi, i metodi di lavoro, ma anche i rischi che si corrono se non li rispettate.

Fornire un servizio post-vendita.

Un buon tatuatore non si limita a realizzare il tatuaggio. Organizza anche un follow-up della persona tatuata, per controllare l'evoluzione del suo tatuaggio e gli eventuali ritocchi da fare. Avere un tatuaggio non è banale, e questa relazione con il cliente è essenziale, soprattutto per un primo tatuaggio, qualcuno che avrà bisogno dei consigli del suo tatuatore per garantire una buona guarigione e un buon risultato finale. Dalle creme antisettiche e protettive, al ritocco, compresa la fase di scambio per rassicurare il suo cliente, il tatuatore ha anche un lavoro relazionale e di consulenza da fare, fino alla guarigione del suo lavoro.

Disegna ancora e ancora.

Per ottenere tatuaggi di qualità, dovrai migliorare il tuo stile, lavorarci su, e questo, per tutta la vita. Per farlo, c'è solo un modo: disegnare sempre di più. Non uscire mai senza la tua tavoletta grafica, idealmente una che ti permetta di usare la carta per lavorare senza computer, come uno sketchbook, e poter rielaborare il tuo schizzo in digitale quando torni a casa, come il Repaper di ISKN, e schizzare qualsiasi cosa ti ispiri. Forse sarai in grado di creare disegni che potrai offrire come flash tattoo (tatuaggi unici, creati dal tatuatore, e non modificabili dal cliente), o di abbellire il tuo portfolio per entrare in un negozio di tatuaggi riconosciuto

Trova il tuo stile…

Per attirare una clientela fedele, e per stabilire una reputazione al di là del proprio quartiere, è importante padroneggiare uno stile e avere il proprio tocco, differenziandosi dagli altri tatuatori. Tatuaggio artistico, realismo, maori, ornamentale, polinesiano, tribale, incisione o anche geometrico o giapponese, la scelta non è scarsa. Specializzarsi in uno stile, aggiungendo la propria personalità, attirerà una clientela specifica che verrà solo da te.

...ma rimangono versatili.

Avere il proprio stile è importante, ma è altrettanto importante padroneggiare altri stili di tatuaggio. Un tatuatore indipendente deve essere in grado di rispondere a tutte le richieste dei suoi clienti, e anche se i suoi clienti saranno principalmente attratti dal suo stile preferito, alcuni verranno per uno stile di tatuaggio completamente diverso, e tu dovrai essere in grado di soddisfare le loro aspettative. Lo stesso vale per un tatuatore che lavora in un salone con diversi tatuatori, ognuno specializzato in uno stile particolare. Dovrai essere in grado di sostituire un collega assente o che non ha più spazio nella sua agenda per prendere nuovi clienti. La versatilità sarà anche la tua forza, ma non iniziare a tatuare un disegno tecnico, come un lavoro realistico, o un tatuaggio grafico, tra gli altri, se non padroneggi i codici. Farebbe solo male alla tua reputazione, e rifiutare di fare un tatuaggio che non padroneggi è a volte l'opzione migliore.

Siate curiosi.

Per rimanere creativo, mantieni una mente aperta sulla cultura, le arti, la natura, ecc. Questo ti permetterà di non perdere l'ispirazione, dato che il numero di richieste di tatuaggi aumenta, e di realizzare lavori unici per ogni incarico che richiede una creatività costante. Uscire e vedere mostre, paesaggi, fauna e flora, ma anche il lavoro di altri tatuatori, sarà una costante fonte di ispirazione per te.

Conclusione.

Come abbiamo visto, diventare un tatuatore è prima di tutto una questione di determinazione. Le formazioni convenzionali sono rare, ed è normale passare attraverso una formazione continua, con un tatuatore esperto. Tuttavia, questa opzione richiede un portfolio convincente, per avere una possibilità nei migliori negozi di tatuaggi, e per ottenere la migliore formazione e la migliore reputazione per praticare in seguito. Mostrare una curiosità senza limiti, disegnare sempre di più con strumenti moderni, lavorare sul proprio stile, e imparare i diversi tipi di tatuaggi, così come le specificità degli accessori e degli strumenti che ti permettono di realizzare le tue opere sul corpo, ti permetterà di acquisire rapidamente una clientela fedele, e una reputazione oltre le frontiere.

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi 10€ di buono regalo
Sconto valido a partire da 100€ di acquisto.