Arti digitali: uno sguardo a una disciplina alla moda

Cos'è l'arte digitale?

L'arte digitale è un termine generico usato per descrivere tutte le forme d'arte che utilizzano strumenti informatici o elettronici, l'intelligenza artificiale, e in generale tutte le produzioni artistiche legate alla scienza e alla tecnologia. Ogni creazione artistica che utilizza le tecnologie digitali può essere inclusa nel quadro dell'arte digitale. Creazioni sonore ed elettroniche, disegni virtuali, video, ..., o anche un mix di tutte queste espressioni sono oggi parte integrante delle creazioni degli artisti digitali. Come la musica, che ha saputo rinnovarsi e diventare più democratica con l'evoluzione della tecnologia, l'arte digitale sta trovando un nuovo pubblico e sta diventando sempre più una forma di espressione accettata e lodata dal grande pubblico. Disciplina emersa negli anni 50, la sua democratizzazione è avvenuta solo negli anni 90, quando i computer sono diventati accessibili per il maggior numero di persone. Così, molti campi sono ancora da esplorare e gli artisti digitali innovano ogni giorno di più per proporre nuove opere creative mai viste prima e totalmente nuove nel mondo dell'arte. L'emergere di musei specializzati, e il moltiplicarsi di mostre dedicate all'arte digitale, dimostrano la mania che danno queste discipline, sempre in evoluzione con il progresso delle nuove tecnologie.

Una breve storia dell'arte digitale

Le arti digitali hanno un inizio indeterminato. Si può semplicemente dire che sono arrivati" in parallelo con l'avvento delle nuove tecnologie, che sono state dirottate per produrre progetti artistici. Alcuni direbbero che l'arte digitale è stata creata negli anni '50 con le prime immagini elettroniche da oscilloscopi, generate solo per scopi visivi ed estetici, ma anche se questi simboli astratti sono stati un'ispirazione che ha causato una svolta nel dirottamento degli oggetti digitali, e successivamente dei software di programmazione, potremmo anche puntare a una fonte più lontana con i primi tentativi di musica elettronica che hanno avuto luogo tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo. Anche se l'origine delle arti digitali può essere discussa, e non ha una verità assoluta, è comunque necessario notare alcune grandi date e riferimenti artistici che hanno contribuito allo sviluppo di questa nuova disciplina. L'oscillion 40 di Ben Laposky, nel 1950, è considerato la prima immagine elettronica creata dagli oscilloscopi. La torre spaziodinamica di Nicolas Schöffer, una struttura metallica alta di diverse decine di metri, è stata la prima opera interattiva ad utilizzare dei sensori che, attivati da disturbi che attraversavano l'area dell'installazione, trasmettevano un segnale che attivava gli altoparlanti.

Nel 1963, i primi computer algoritmici furono usati per creare opere visive e nel 1971, con Aaron, un programma di intelligenza artificiale, l'artista Harold Cohen creò una stampante che produceva dipinti in modo autonomo, grazie a opere preregistrate sul computer. Nel 1986, sono apparse le prime creazioni completamente interattive con lo spettatore, dove l'animazione del corpo di fronte a un sensore di movimento viene ritrascritta per creare delle note e fare così un oggetto sonoro. È poi davvero con gli anni 90, e lo sviluppo dei computer e dei programmi di consumo, che l'arte digitale è esplosa. Fu in questo periodo che si sviluppò in modo significativo grazie al dirottamento di software, e la creazione di altri software specificamente dedicati all'arte. Da quel momento, i limiti sono stati infranti e ora è possibile creare composizioni, dalle più astratte alle più realistiche.

L'arte digitale, una disciplina come qualsiasi altra

Arte digitale: una forma d'arte al passo con i tempi

Oggi, l'arte digitale è presente in tutto il mondo e ha un impatto su tutte le parti della società. Poiché l'accesso alla tecnologia è diventato più diffuso e globalizzato, molti artisti, pittori e creativi di tutti i paesi e di tutti i generi hanno colto questo fenomeno e stanno proponendo opere tutte diverse tra loro. Lo stesso fenomeno che ha avuto luogo con il rinascimento e l'emergere della prospettiva nei dipinti sta accadendo con l'arte digitale. Al di là delle tecniche rivoluzionarie e del balzo in avanti che porta l'innovazione, sia nella pittura classica che nell'arte digitale, porta soprattutto un nuovo modo di operare e un nuovo modo di pensare alle pratiche artistiche nel loro insieme. La prospettiva del passato corrisponde all'avvento delle macchine di oggi. I computer, gli strumenti di programmazione e l'intelligenza artificiale portano una vera novità nel modo di creare opere virtuali o reali, e da questa progressione tecnologica sono nate diverse correnti.

Le diverse possibilità offerte dall'arte digitale

L'arte digitale si riferisce a una moltitudine di tendenze artistiche legate alle tecnologie, che sono esse stesse in costante mutazione. Alcune di queste pratiche sono diventate parte integrante del mondo di oggi e sono integrate nella vita quotidiana. Tuttavia, poiché la potenza dei computer e dei programmi informatici aumenta ogni giorno, si possono intravedere e aprire nuovi orizzonti artistici per l'artista digitale. Tra le forme più famose di arte digitale, possiamo trovare diverse tecniche utilizzate nella nostra vita quotidiana, mentre altre sono ancora riservate e stanno solo cercando di emergere.

Pittura digitale

Senza dubbio la forma più conosciuta di arte digitale, la pittura digitale consiste nel disegnare opere grafiche direttamente al computer. Utilizzando una tavolozza grafica che comprende una tavoletta grafica e una penna, e un software di disegno digitale come Photoshop, l'artista crea, come su un foglio di carta, direttamente sul computer. Questo permette al designer di utilizzare una vasta gamma di opzioni, pennelli, effetti e altri strumenti, che offrono una resa che sarebbe difficile da ottenere con strumenti tradizionali di pittura o disegno. Utilizzato in molti campi come l'illustrazione, il design di videogiochi, l'animazione e la pubblicità, il disegno digitale fa parte della nostra vita quotidiana, sia professionalmente che come hobby. Parliamo di più della pittura digitale in un articolo dedicato a questa tecnica.

Progettazione attraverso la programmazione

Una delle tendenze dell'arte digitale che possiamo trovare nella nostra vita quotidiana è la programmazione della computer grafica. Utilizzato in larga misura per la progettazione di siti web, consiste nello scrivere linee di codice in un linguaggio informatico specifico, per dare indicazioni al computer, che trasformerà questo codice in forme e oggetti grafici visibili sullo schermo. Questo permette al sito web, o al progetto grafico, di prendere la sua forma finale e passare da una sequenza binaria di 1 e 0 a un'interfaccia visiva perfettamente adattata all'utente o allo spettatore.

Stampa 3D

Entrando nella categoria dell'arte digitale attraverso l'uso di un computer e di strumenti tecnologici come la stampante 3D, la stampa in 3 dimensioni è una nuova forma di arte digitale, che è sempre più utilizzata oggi. Sebbene sia ancora confinata a un'applicazione quasi esclusivamente ludica o estetica, questa forma d'arte, che richiede prima il disegno tecnico e la programmazione su software, sta diventando sempre più diffusa in un contesto professionale che coinvolge grandi progetti. Può quindi essere integrata in un'opera d'arte in un museo d'arte contemporanea così come nelle costruzioni di un architetto o anche nella medicina. Il designer dovrà quindi adattarsi al suo ambiente e diffondere la sua creazione in una varietà di condizioni.

Altri tipi di opere emergenti

L'arte digitale può essere espressa in molti modi. Le possibilità sono quasi infinite e gli artisti sprizzano creatività e inventiva per lanciare nuovi movimenti più o meno consolidati nel tempo. L'arte frattale, per esempio, consiste nel produrre immagini, video o musica basati su figure frattali. Queste figure matematiche, i cui dettagli possono essere osservati a tutte le scale, permettono di trovare la stessa immagine dell'originale quando si zooma. I frattali possono essere trascritti in opere sonore formando particolari loop. Per avere una precisione infinita, è necessario utilizzare un software specifico per produrre questi frattali. La Glitch art è anche una forma di arte digitale che utilizza i bug nei file del computer, di solito da video, per creare un oggetto estetico. Potremmo anche menzionare l'arte generativa, dove le opere si generano da sole grazie a un programma informatico, l'arte interattiva che coinvolge lo spettatore o la computer music per la creazione di musica grazie a un software. I movimenti dell'arte digitale sono numerosi, e non possiamo citarli tutti oggi perché sono tanti.

La democratizzazione dell'arte digitale nel mondo dell'arte

L'accesso alla tecnologia è diventato sempre più facile nel tempo. Con un semplice telefono, è ora possibile creare un'opera digitale. Ci vuole solo la tua forza creativa per trovare un uso per oggetti tecnologici, nuovi o vecchi, e creare un'opera d'arte digitale degna di questo nome. Questa accessibilità rende possibile agli artisti di impegnarsi nell'arte digitale, e persino i corsi delle scuole d'arte offrono una formazione artistica e culturale con sezioni interamente dedicate all'arte digitale e alle sue molteplici sfaccettature. La creazione digitale si trova oggi in vari settori come la performance dal vivo, la realtà virtuale o la realtà aumentata, i videogiochi, i film d'animazione, le installazioni digitali, la scultura, la robotica o varie altre discipline artistiche che fanno uso di nuove forme di creazione digitale. La prova più evidente dell'accettazione di questa disciplina come forma d'arte a sé stante è la crescente presenza di opere d'arte digitali nelle sale d'asta. Grazie alla tecnologia "blockchain", ereditata dalle criptovalute, e che permette l'autenticazione e la convalida della proprietà di un file informatico, le opere digitali possono ora entrare nel mercato dell'arte ed essere vendute come una classica creazione contemporanea con un certificato di autenticazione. Così, come un quadro tradizionale potrebbe essere riprodotto alla perfezione da un pittore che conosce l'artista a fondo, le opere digitali possono essere replicate, ma è l'atto di proprietà che garantirà il valore dell'opera originale. L'arte digitale diventa così speculativa ed entra nel mondo dell'arte dalla porta principale. La prova è la vendita, nel 2021, di un collage digitale per più di 60 milioni di euro in un'asta organizzata dalla famosa casa d'aste Christie's.

Iniziare con l'arte digitale

Iniziare a fare arte digitale è ora alla portata di chiunque. Finché si hanno idee inventive, è possibile dirottare oggetti digitali ed elettronici, incluse nuove e vecchie tecnologie, così come utilizzare oggetti dedicati per la creazione digitale. I designer troveranno facilmente il modo di esplorare nuove frontiere con una semplice tavoletta grafica e un software di disegno dedicato. Con questi strumenti, la pittura digitale, per creare quadri digitali o disegni di animazione, è a portata di mano, poiché le interfacce proposte sono ormai accessibili a tutti. I musicisti, da parte loro, potranno utilizzare un software musicale assistito da computer, che permetterà loro di creare opere musicali grazie a un controller come una tastiera principale, e ai molti sintetizzatori digitali integrati nel software. A volte c'è una linea sottile tra l'arte tradizionale e quella digitale, e ci sono periferiche per computer che possono colmare il divario tra le due discipline. È il caso delle tastiere master, alcune delle quali offrono le stesse sensazioni di un pianoforte tradizionale, o delle tavolette grafiche che permettono di disegnare su carta mentre riproducono il proprio lavoro su un computer. Sta quindi diventando facile, con tutte le possibilità che esistono oggi, fare il passaggio dall'arte tradizionale all'arte digitale.

Per concludere...

Alla fine, un'opera digitale richiede solo l'uso di un oggetto digitale, generalmente un programma per computer, per essere definita tale. Questo è il motivo per cui molte tendenze in molti settori dell'arte si sono sviluppate nel corso degli anni. Oggi l'arte digitale è alla portata di tutti ed è parte integrante della nostra vita. Le mostre sono fiorenti, le vendite di opere digitali sono in aumento, e l'ingresso e l'accettazione di queste discipline nelle arti visive e nell'arte moderna in generale sono stati stabiliti dagli artisti e dal pubblico in generale. Le diverse tendenze e la storia dell'arte digitale sono studiate oggi persino nelle più importanti scuole specializzate. Tocca a te farti coinvolgere nell'arte digitale, e intravedere tutte le possibilità che i computer e le tecnologie possono offrirti.