Uno sguardo indietro alla tavoletta grafica Slate di ISKN

Le attrezzature per il disegno digitale possono spesso essere un ostacolo per i designer che desiderano entrare nell'arte digitale. Tra tavolette senza schermo, accessibili economicamente, ma difficili da maneggiare a causa della coordinazione occhio-mano, e che forniscono risultati disomogenei, o tavolette con schermo, più ergonomiche, ma spesso costose e con sensazioni contrastanti di disegno, poter disegnare su carta, come su un libro da disegno, pur avendo la possibilità di ritoccare il proprio lavoro su computer, divenne una necessità per tutti i disegnatori tradizionali che desideravano prendere la svolta del digitale. Con questo in mente, ISKN ha messo tutto il suo know-how tecnologico al lavoro per creare lo Slate, e per cambiare il modo in cui la gente pensa al disegno digitale.

Una breve storia della tavoletta grafica Slate di ISKN

La tavoletta Slate è nata da un'idea semplice: come fornire al disegnatore tradizionale un dispositivo grafico per disegnare i suoi schizzi, con una gestione più vicina possibile al disegno classico, e offrendo così un'apertura più facile al mondo digitale. È in quest'ottica che nel 2014 è stato creato ISKN, una start-up del LETI, il Laboratorio di Elettronica e Informatica, a sua volta affiliato alla Commissione per l'Energia Atomica e le Energie Alternative di Grenoble. È grazie alla competenza e all'esperienza di queste strutture che i responsabili del progetto Slate sono stati in grado di sviluppare una tecnologia brevettata, derivante direttamente da diversi decenni di ricerca sull'uso del magnetismo nella tecnologia. Così, nel 2015, la prima versione dello Slate di ISKN è stata resa pubblica e venduta nei negozi. Poiché l'uso di una tavoletta ibrida che colma il divario tra il disegno digitale e quello su carta ha ottenuto i suoi primi successi, una seconda versione di questa tavoletta grafica, l'ancora più potente Slate 2, è stata rilasciata nel 2017. Con una gran parte delle sue vendite provenienti dall'estero, la Slate è stata la fonte di una varietà di progetti, dal disegno, all'arte in generale, agli appunti scritti a mano o alla calligrafia per esempio. Programmi ancora più ambiziosi, come le partnership con l'Università di Pechino e il Ministero dell'Educazione cinese, o con il famoso MoMa di New York, hanno permesso a ISKN di portare la loro tecnologia ai quattro angoli del mondo. Oggi, ISKN e la sua Slate hanno conquistato gli Stati Uniti e l'Asia con le loro innovazioni, ma non si ferma qui. Con un lavoro di ricerca e sviluppo sempre crescente, il team di circa 50 persone è stato in grado di creare nuove e ancora più efficienti periferiche per designer, principianti e non, artisti grafici e molte altre professioni il cui progetto è quello di sincronizzare il disegno su carta e la sua riproduzione su uno schermo di computer allo stesso tempo, e quindi beneficiare dei vantaggi della tecnologia digitale. Alla fine, la tecnologia utilizzata da ISKN con il suo Slate è destinata ad entrare nella vita quotidiana degli utenti, e ad offrire un'interazione aumentata in molte situazioni, dall'arte ai videogiochi fino all'uso più professionale.

La tavoletta grafica Slate, un'innovazione nel mondo del disegno digitale

La genesi dell'ardesia: un'osservazione

Fino all'introduzione dell'ISKN Slate, l'unica scelta per il disegnatore, per non parlare del principiante, era tra una tavoletta senza schermo, che non è necessariamente facile da usare a causa della coordinazione occhio-mano, e una tavoletta con schermo, che permette all'utente di vedere la linea disegnata direttamente sotto la penna, e quindi fornisce un maggiore comfort, ma la sensazione della penna digitale, con la sua punta fine o spessa, sulla superficie di lavoro, non è necessariamente la più realistica. Inoltre, il prezzo delle tavolette grafiche touchscreen è molto più alto delle tavolette grafiche non touchscreen, il che rende difficile per gli utenti che vogliono iniziare con l'arte digitale, o per quelli che vogliono solo digitalizzare una nota scritta a mano, per esempio, comprare una tavoletta touchscreen di questo tipo, il cui investimento sarà troppo alto per l'uso che ne vogliono fare. Quello che mancava sul mercato era una piccola tavoletta grafica che fosse più ergonomica delle tavolette grafiche entry-level senza schermo, e con un miglior rapporto qualità/prezzo rispetto alle tavolette grafiche con schermo. L'idea di collegare la carta e una penna tradizionale a una tavoletta grafica senza schermo era quindi logica, e gli ingegneri di ISKN hanno avuto l'idea di utilizzare la tecnologia sviluppata durante il loro lavoro al LETI di Grenoble per offrire uno strumento che permettesse di attaccare un foglio di carta direttamente all'area di lavoro, e disegnare o prendere appunti a mano, direttamente con la tua matita preferita, riproducendo istantaneamente i tratti su software di grafica compatibili, sotto Windows e Mac OS, come Adobe Photoshop o Illustrator tra gli altri, o anche su app iOS e Android.

Ma come funziona?

Il principio di funzionamento di questa tavoletta grafica ibrida è semplice. Grazie a un sistema di recettori magnetici, installati nel corpo dell'area di disegno, e a un magnete posto in un anello, anch'esso da collocare intorno alla penna, la tavoletta grafica può così seguire i movimenti e l'inclinazione della penna, e riprodurre il disegno fatto identicamente su un computer. Questo sistema innovativo, mai visto prima nel mondo dell'arte digitale, ha permesso di ottenere un oggetto interattivo, e ad un prezzo relativamente basso per una tavoletta grafica precisa e facile da maneggiare. Inoltre, lo Slate è compatibile con computer portatili, desktop, smartphone e tavolette multimediali touch, grazie alla sua semplice connettività tramite cavo USB o Bluetooth, ma anche grazie alla sua durata della batteria di oltre 6 ore per carica, e la sua capacità di archiviazione, che consente di disegnare e salvare i tuoi disegni in digitale senza bisogno di un computer vicino, Con lo Slate, ISKN ha proposto una tavoletta versatile e innovativa, che permette di lavorare da casa o fuori, con tutte le qualità delle tavolette grafiche senza schermo, unite alla facilità d'uso delle tavolette con schermo e alla comodità del disegno su carta.

La tavoletta grafica Repaper: nuove caratteristiche per un handandover naturale!

Con lo Slate, è nata una nuova era nel mondo delle tavolette grafiche. È in questo spirito di continuità che ISKN ha cercato di fornire ancora maggiore precisione e miglioramento nelle tavolette ibride digitali/cartacee, correggendo i difetti dello Slate, migliorando le sue prestazioni con lo Slate 2, utilizzando la stessa tecnologia della tavoletta grafica originale, ma soprattutto, qualche anno dopo, nel 2019, sviluppando il Repaper. Mentre le tavolette Slate si basavano su ricevitori magnetici e il suo magnete, accoppiato con un algoritmo per determinare la posizione della penna, il Repaper è andato oltre mantenendo questa tecnologia, ma aggiungendo sensori di sensibilità alla pressione, rilevando 8.192 livelli di sensibilità, sulla superficie di disegno. Questa aggiunta permette senza dubbio una precisione molto maggiore nel disegno, e una linea sempre meglio ritrascritta sullo schermo. Inoltre, l'ergonomia è stata migliorata con 5 pulsanti per assegnare scorciatoie personalizzabili e la calibrazione dell'anello viene fatta automaticamente, mentre la Slate richiedeva un intervento manuale per farlo. Il confronto non finisce qui, perché mentre la paletta grafica Slate offriva già una memoria interna più che sufficiente per la stragrande maggioranza degli utenti con i suoi 4GB, il Repaper offre l'aggiunta di una scheda microSD che porta a una capacità di archiviazione che può essere estesa a 32GB. Potremmo anche menzionare un processore migliorato, una maggiore fluidità, una tecnologia di connettività Bluetooth più moderna, il tutto senza cambiare l'autonomia della batteria ricaricabile, né le dimensioni e il peso della tavoletta, che non sarà nemmeno 100 grammi più pesante per il nuovo modello, né la fascia di prezzo, che rimane accessibile per chiunque voglia entrare nel disegno digitale. Mentre lo Slate ha rispolverato la scena delle tavolette grafiche e si rivolgeva principalmente ai principianti dell'arte digitale e agli hobbisti, la tavoletta grafica Repaper, con i suoi livelli di pressione e prestazioni migliorate, manterrà questa caratteristica grazie alla gestione semplificata, ma sarà anche in grado di rivolgersi ai professionisti della grafica, del disegno o del fotoritocco, con la sua modalità senza schermo per esempio. È con questa precisione che la Repaper è dotata di una pletora di accessori e matite, con una matita di grafite Faber-Castell e il suo anello magnetico adattato, così come una penna digitale e 3 mine di ricambio, creato appositamente per un uso con la tavoletta Repaper e per ottenere il risultato più preciso e naturale possibile in modalità senza schermo per il suo lavoro grafico, di ritocco o prendere appunti.

Repaper
La semplicità di carta e penna, la potenza di una tavoletta grafica
Scoprire

E più tardi...

Come abbiamo visto, lo Slate ha rivoluzionato il mondo delle tavolette grafiche grazie a un mucchio di tecnologie brevettate che si sono evolute e sono diventate sempre più potenti, fino allo sviluppo della Repaper, che è diventata una vera alternativa alle classiche tavolette di fascia media e alta. Questa tecnologia dei magnetometri che servono come rilevatori di posizione per i magneti ha ancora un futuro luminoso davanti a sé. Questa tecnologia può facilmente colmare il divario tra il digitale e il mondo reale ed essere utilizzata in molte applicazioni, per creare nuove e sempre più potenti tavolette grafiche, ma anche per i videogiochi o per qualsiasi altro concetto digitale ancora da immaginare.

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi 10€ di buono regalo
Sconto valido a partire da 100€ di acquisto.